Storia di un amore: Il bambino e il cucciolo zoppo



storia IL BAMBINO ED IL CUCCIOLO ZOPPO emozionante

Il padrone di un negozio stava esponendo sulla porta un cartello con la scritta “si vendono cuccioli”.

Questo genere di annuncio attira sempre i bambini e difatti di lì a poco un ragazzino si presentò nel negozio chiedendo: “quanto costano i cagnolini?”

Il padrone rispose: “tra 30 e 50 €”.

Il bambino mise la mano in tasca e ne estrasse alcune monete: “ho solo 2,37 €… Posso vederli?”.

L’uomo sorrise e fece un fischio.

Dal retrobottega entrò correndo il suo cane seguito da cinque cuccioli.

Uno di questi però era rimasto molto indietro rispetto agli altri.

Il ragazzino subito indicò il cagnolino rimasto indietro che stava zoppicando: “Cosa gli è successo?”.

L’uomo gli spiegò che, quando era nato, il veterinario gli aveva detto che quel cucciolo aveva un’anca difettosa e che sarebbe rimasto zoppo per sempre.

Il bambino si commosse a quelle parole ed esclamò: “questo è il cagnolino che voglio comprare!”.



E l’uomo gli rispose: “no, non dovrai comprarlo! Se lo vuoi veramente te lo regalerò!”.

Il bambino rimase attonito e guardando l’uomo diritto negli occhi gli disse: “non voglio che lei me lo regali: vale tanto quanto gli altri cagnolini e io le pagherò il prezzo intero.  Se è d’accordo le darò subito i miei 2,37 € e 50 centesimi ogni mese fino a quando lo avrò pagato completamente”.

L’uomo rispose: “non vorrai davvero comprare questo cagnolino, ragazzo. Non sarà mai in grado di correre, di saltare e di giocare come gli altri cagnolini!”.

Allora il bambino si piegò ed estrasse dai pantaloncini la sua gamba sinistra, malformata ed imprigionata in un pesante apparecchio metallico.

Guardò di nuovo l’uomo e gli disse: “questo non importa, anche io non posso correre e il cagnolino avrà bisogno di qualcuno che lo capisca!”.

L’uomo adesso stava mordendosi le labbra e i suoi occhi si riempirono di lacrime…Sorrise e disse: “ragazzo mio, ciò che la sofferenza ti porta oggi… farà di te un vero uomo domani”.

 

Fonte: http://gruppi.chatta.it

 


(Visited 80 times, 1 visits today)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi